Daniel Radcliffe parla delle sue letture preferite

L’attore Daniel Radcliffe (Harry Potter) ha recentemente concesso un’intervista, nella quale parla dei suoi gusti letterari.

Adoro la poesia. Ho comprato una copia dei poemi completi di John Keats, ed ora porta sempre ovunque con me questo libro. Non sempre è necessario capire quello che dice. Qualcuno dice che si può prendere il libro e aprirlo in una pagina qualsiasi, e ti troverai subito con la poesia più bella.

Daniel dice che i libri sono molto importanti per lui, come giovane attore:

Se interpreti un personaggio come Harry, stai recitando una situazione che non si avvicina minimamente a quella che è la tua vita. Per aiutarti, ci si può basare su un personaggio letterario, questo può bastare.

In seguito Daniel ha menzionato alcuni dei suoi libri preferiti, come Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway, Paura e disgusto a Las Vegas di Hunter S. Thompson, Labbro Superiore Rigido, Jeeves di P.G. Wodehouse.

Ti potrebbe interessare anche...

J.K. Rowling: “C’è una scintilla di bontà in Draco Malfoy”

Come era stato preannunciato, la Rowling ci ha fatto un altro regalo di Natale, pubblicando su Pottermore un lungo testo dedicato a Draco Malfoy, corredato da alcuni suoi pensieri a riguardo. Il testo è molto interessante, perché raccontandoci tutta la storia di Draco, scopriamo ancora una volta quanto la Rowling abbiamo definito fin dei minimi particolari i risvolti caratteriali dei suoi personaggi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.