Il Veritaserum

Harry Potter e il Calice di Fuoco

Guida al Film

Il Veritaserum

Il Veritaserum è la pozione della Verità. Chi la beve risponde di spontanea volontà alle domande poste dall’interrogatore. E’ molto potente: bastano poche gocce per far rivelare i segreti più intimi di una persona.

Al finale del quarto anno, Silente sottopone il Veritaserum a Barty Crouch Jn, che gli svela tutti i passaggi e segreti della storia e del ritorno di Voldemort. Iniziando dal fatto che Bertha Jorkins (impiegata al Ministero della Magia) aveva scoperto che era ancora vivo e quando incappò in Codaliscia e Voldemort, egli scoprì che il suo servo più fedele era ancora vivo e andò a cercarlo. Così Voldemort affidò lui il compito di prendere le sembianze di Malocchio Moody, confondere il Calice di Fuoco per eleggere Harry come campione di una quarta, inesistente, scuola; assicurarsi che Harry superasse tutte le prove e raggiungesse la Coppa Tremaghi per primo, che lui aveva prontamente trasformato in Passaporta per condurlo da Voldemort che aveva bisogno del sangue del suo nemico più pericoloso per diventare più forte possibile.
Barty era la prova del ritorno di Voldemort: ma purtroppo Caramell portò dei Dissennatori con sè per interrogarlo ma questi presero l’anima di Crouch (il Bacio del Dissennatore) prima di poter interrogarlo, così le prove scompaiono e Caramell, vedendo il suo ruolo di Ministro svanire, si rifiuta di accettare questa verità e non crede alle parole di Harry.

Il Ministro della Magia mette tutto a tacere, perfino la stampa è controllata: nessuno deve pensare che Voldemort sia tornato. L’arrivo di altri anni bui non è una bella prospettiva. Nemmeno questa però.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.