GiratempoWeb Community

Parla, condividi la tua passione e connettiti con
una grande community potteriana.

  • Capitolo 1. Emanazioni delle Bacchette.

    Posted by Anonymous on Agosto 28, 2017 at 6:40 pm
    Capitolo 1
    Emanazioni delle Bacchette


    La magia è una scienza complessa e affascinante che streghe e maghi sono riusciti a controllare pronunciando parole ben precise. Lo studio della Formula Magica è uno dei più difficili ma sappiamo che alcuni incantesimi necessitano anche di un preciso movimento della propria bacchetta magica.
    Questo strumento accompagna i maghi da millenni ma non tutti hanno abbracciato l'idea di dipendere da qualcosa e molti maghi preferirono lanciare incantesimi semplicemente puntando il dito contro il loro obiettivo, come fanno tutt'oggi gli studenti della scuola africana di Uagadou.
    Per quanto possa sembrare poco raffinata, questa pratica risulta estremamente potente ma poco precisa, soprattutto con gli incantesimi di Trasfigurazione.

    A qualche lettore curioso potrebbe sorgere il dubbio sul perché i maghi debbano usare necessariamente le mani come parte del corpo finalizzato a incanalare la magia.
    La risposta è molto semplice: per l'uomo le mani non sono solo un utile strumento ma anche un'arma di difesa efficace, e questo ne fa un ottimo incanalatore.
    Allo stesso modo le creature magiche usano la loro arma di difesa per sprigionare magia. L'Erumpent possiede un corno esplosivo e i draghi sputano fuoco dalle fauci; tuttavia questa teoria non è sempre veritiera (si pensi al Basilisco o all'Occamy), ma senz'altro ci da un indizio su come l'uomo, in cerca di armi più potenti, si sia fabbricato lance e coltelli rudimentali mentre quelli versati nelle arti magiche abbiano inventato le Bacchette.
    Grazie a questo misterioso strumento, i maghi hanno ideato (o scoperto?) alcuni incantesimi in cui la bacchetta è indispensabile e classificati, a tal proposito, nella categoria delle Emanazioni delle Bacchette.

    L'Emanazione più semplice sono sicuramente le scintille da bacchetta. Le bacchette sprigionano scintille quando scelgono il mago per la prima volta o quando sono difettose (in questo caso possono sprigionare anche delle bolle o del fumo).
    Tuttavia, i maghi possono sfruttare le scintille da bacchetta, generalmente di colore rosso o verde, come un comodo segnale.
    Auror qualificati si avvalgono di questo valido incantesimo che si rivela utile per chiedere aiuto in caso di estremo pericolo, grazie alla sua semplicità di lancio.

    Un altro incantesimo molto semplice è l'Incantesimo Fumogeno.
    Pronunciando la Formula Magica “Fumos!”, la bacchetta crea una cortina di fumo, utilizzabile come un diversivo istantaneo.

    L'Incanto Quattro Punti, sicuramente molto più utile dei precedenti, è ideale per evitare di perdersi.
    Basta poggiare la bacchetta sul palmo della propria mano e pronunciare la Formula Magica “Guidami!”. La bacchetta si orienterà, così, verso il Nord finché rimarrà sul palmo del mago.

    L'ultimo incantesimo analizzato è l'Incantesimo di Illuminazione.
    La sua Formula è “Lumos!” e permette di illuminare la punta della propria bacchetta fino a che si pronuncia la Formula del suo Contro-Incantesimo (vedi Capitolo 3. Che cos'è un Contro-Incantesimo) “Nox!”, appunto, spengendola.
    L'etimologia dei due incantesimi è interessante. “Lumos” deriva dall'atino, Lumen, che, come Lux, significa, appunto, “Luce”.
    Anche il suo Contro-Incantesimo deriva dal latino. “Nox” , come Noctem, significa “notte”, a ricordare che con questo Incantesimo si spegne la luce.

    In verità esiste anche un altro incantesimo evocabile solo con l'aiuto di una Bacchetta Magica: Incantesimo Reversus.
    La formula magica è “Prior Incantatio!”, ovvwro, dal latino, “primo incantesimo.
    Questo tipo di magia è l'unica a essere effettuata contro un'altra bacchetta. Il mago o la strega deve, infatti, accostare la punta della propria Bacchetta Magica con quella di un'altra bacchetta e, pronunciata la formula, è possibile vedere la traccia degli incantesimi eseguiti dal mago possessore.
    Questo Incantesimo diventa sorprendentemente misterioso in caso di uno scontro tra due bacchette con il medesimo nucleo.
    Tuttavia non sarà approfondito altro al riguardo ma è bene riflettere su quanto le Bacchette siano estremamente potenti e imprevedibili.

    Anonymous ha risposto 5 anni, 5 mesi fa 0 Mago · 0 Risposte
  • 0 Risposte

Ancora nessuna risposta. Inizi tu?

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.