GiratempoWeb Community

Parla, condividi la tua passione e connettiti con
una grande community potteriana.

  • Capitolo 10. La Luna e le piante

    Posted by Anonymous on Giugno 27, 2016 at 11:54 pm
    LA LUNA E LE PIANTE

    Le teorie dell'influsso della Luna sulle piante

    Premesso che l'influenza sulla crescita delle piante è dovuta al fatto che al variare del ciclo lunare varia sia la luminosità che il campo gravitazionale dovuto alla Luna e al Sole, tale argomento è oggetto di discussione da parte di molti botanici babbani.
    I più tradizionalisti ritengono che durante il periodo che va dalla luna nuova alla luna piena le radici assorbano dal terreno il nutrimento, la linfa sia in pieno movimento e le piante si sviluppino con forza; dopo il plenilunio i ritmi rallentino come se riposassero per essere pronti a ripartire con la luna nuova.
    Molti studiosi però non sono convinti che questa spiegazione sia sufficiente e non credono che la luna influenzi la vita delle piante in modo così significativo, ma che sia piuttosto un “fattore aleatorio”.

    Riposto qui un estratto di un giornale babbano:

    Seguendo le credenze e le esperienze tramandate attraverso i secoli dalla tradizione popolare, i contadini hanno sempre tenuto in molta considerazione le fasi lunari nelle diverse pratiche agricole: semina, impianto, cure colturali, raccolta e conservazione dei prodotti. Tuttavia, pur senza escludere una possibile influenza della luna, la maggior parte dei nostri Esperti ritiene del tutto prevalente, per la buona riuscita delle colture, la scrupolosa osservanza delle più appropriate tecniche di coltivazione e produzione.

    In un certo senso entrambe le correnti di pensiero hanno ragione (sicuramente la luna influenza le piante, ma vi sono altri fattori più importanti, quale appunto l'osservanza scrupolosa delle tecniche di coltivazione). Quello che però i babbani non sanno è che la luna influenza le piante con la magia (ecco spiegato quel “fattore aleatorio” che alcuni botanici hanno individuato ma che non sono riusciti a identificare).

    L'Erba Fondente, per esempio, deve essere raccolta esclusivamente durante la fase di Luna Piena per avere effetto nella Pozione Polisucco.

    I maghi hanno sempre saputo che le piante raccolte in una particolare fase lunare hanno determinate proprietà magiche piuttosto che altre e probabilmente prima dello Statuto di Segretezza hanno scambiato con i babbani  parte di queste conoscenze, che si sono poi tramandate di generazione in generazione fino ad oggi, sotto forma di leggende. I babbani che prima vi ho definito “tradizionalisti” credono a queste.

    Quando seminare, raccogliere, trapiantare…

    Il periodo compreso fra i 5 e i 2 giorni prima della luna piena è il momento migliore per la semina (tappeto erboso, fiori annuali e biennali, rampicanti, ecc.), in quanto il seme ha il tempo di abituarsi al nuovo posto prima di subire l’influsso energetico massimo (luna piena), seguito da 14 giorni di tranquilità (luna calante), per prepararsi alla sua prima evoluzione.
    Durante il primo quarto di luna, si devono piantare i tuberi e i bulbi in genere (dalie, tulipani, narcisi, giacinti, ecc.).
    Il trapianto di un albero va fatto in luna crescente per avere la certezza d’attecchimento, infatti una messa a dimora in luna calante può pregiudicare la ripresa vegetativa della pianta che impiegherà molto più tempo a riprendersi e vegetare al meglio.
    Le margotte e gli innesti vanno effettuati in luna crescente a pochi giorni di distanza dalla luna piena, perché è il periodo in cui la linfa è più attiva e quindi più facilmente si svilupperanno le radici della margotta e l’innesto attecchirà.
    Le potature invece vanno eseguite durante la luna calante o, meglio ancora, in fase di novilunio affinché la pianta perda attraverso il taglio una quantità minima di linfa e i ricacci avvengano più lentamente.

    Per quanto riguarda la fase lunare migliore per il raccolto non esiste una  regola precisa ma cambia da pianta a pianta.
    Le erbe officinali, gli ortaggi da frutto (fagioli, piselli, lenticchie, soia, mais, pomodori, peperoni, cetrioli, zucchini…) e gli ortaggi da radice (barbabietola, rapa, carota, ravanello…) vanno raccolti durante la luna crescente.

    Bisogna invece aspettare la luna calante per raccogliere frutta e verdura a bulbo (cipolla, aglio, scalogno…) e per la vendemmia.

    Noi maghi possiamo aggiungere che per amplificarne l’effetto, si consiglia di raccogliere le piante curative durante la fase di luna crescente e le trasformanti durante il plenilunio mentre le piante pericolose e velenose vanno raccolte in Luna Calante per renderle più innocue.

    Anche il Cavolo Carnivoro Cinese è sensibile all’effetto della luna: infatti raggiunge le sue minime dimensioni durante il plenilunio e quelle massime durante il novilunio.

    Anonymous ha risposto 6 anni, 8 mesi fa 0 Mago · 0 Risposte
  • 0 Risposte

    Ancora nessuna risposta. Inizi tu?

    Ti sei perso?

    Forse ti occorre una mappa!



    Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
    Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.