GiratempoWeb Community

Parla, condividi la tua passione e connettiti con
una grande community potteriana.

  • compiti 2^ lezione

    Posted by Anonymous on Febbraio 14, 2019 at 5:07 pm

    1. Nella lezione abbiamo parlato molto dell'incenso, di come si trova in natura, della sua storia e degli usi che se ne fanno. A voi la possibilità di spiegare in che modo si usa l'incenso, gli strumenti che servono per usarlo e i tipi di incenso che si possono trovare in commercio.
    Come detto a lezione ci sono molti usi per l'incenso: in alcune religioni si usa per purificare l'aria e lo spirito prima della preghiera, per scacciare gli spiriti maligni, per il semplice rilassamento e anche per aiutare a dormire; Per usare l'incenso basta una piccola ciotola e del fuoco per accenderlo ed è fatta, per di più ora in commercio lo si trova anche tranquillamente sotto forma di stecche da appoggiare su un porta incenso (ci sono anche a forma di piccola piramide); la particolartità degli incensi commerciali è che ne trovi di vari profumi (oppio, albero del sandalo, alla camomilla, fragola e tanti altri)

    2- Fare una ricerca sugli effetti negativi dell'oppio, dell'eroina e della morfina, soffermandosi sulle conseguenze che seguono un'overdose di tali sostenze, sulla dipendenza che può causare e sulla tolleranza.
    Oppio: dopo un iniziale stato di euforia, forte lucidità e infine relax si percepiscono molti effetti negativi tra cui nausea, vomito seguite da sensazioni di freddo e prurito; quando arriva la dipendenza, tra una dose e l'altra, si ha uno stato di apatia e di grande depressione, il sonno è pieno di incubi che si presentano anche durante il giorno. Il massiccio uso può portare alla morte per depressione respiratoria con complicazioni polmonare.
    Eroina: anche qui dopo gli effetti positivi arrivano quelli negativi: rallentamento della respirazione, nausea, vomito, prurito, abbassamento della pressione, rallentamento del polso, restringimento delle pupille e problemi alle vie urinarie; la continua assunzione provoca confusione e vuoti di memoria, difficoltà di parlare e mancanza di coordinamento e l'astinenza (dopo 8-12 ore) provoca sudorazione, brividi, nausea e molto altro; infine il massiccio uso può portare danni interni al cervello e agli organi interni portando infine alla morte.
    Morfina: gli effetti collaterali come per le altre sostanze sono nausea, vomito, sonnolenza, capogiri e sudorazione; anche la dipendenza crea gli stessi sintomi: insonna, nausea, vomito, ansia, prurito portando infine a gravi conseguenze dell'uso eccessivo come svenimenti, convulsioni, respirazione lenta e difficoltà a svegliarsi portando perfino al coma.

    3. Voi dovrete analizzarne gli ingredienti, descrivendoli anche con delle foto e soffermandosi sulle loro proprietà. Infine dovrete prepararla a casa vostra, inviare una foto della vostra tisana e descriverne odore e sapore.
    Vaniglia: La vaniglia è un antisettico naturale con proprietà calmanti molto utile per combattere lo stress e sconfiggere l'insonnia (è anche afrodisiaca);
    Camomilla: anch'essa è conosciuta per le sue proprietà sedative e calmanti sia a livello mentale alleviando lo stress sia producendo un rilassamento muscolare utile anche in caso di crampi intestinali e cattiva digestione. E' utile anche per chi ha il diabete in quanto riduce il livello degli zuccheri nel sangue;
    Miele: esso a varie proprietà anche in base al tipo di “fiore” utilizzato, il miele di acacia agisce positivamente sull'apparato digerente, il miele di bosco per l'influenza, il miele di arancio ha proprietà cicatrizzanti, il miele di girasole è antinevralgico ed è consigliato contro il colesterolo,il miele di erica ha azioni antireumatiche e antianemica, il miele di tiglio è un calmante, diuretico e digestivo infine il miele millefiori ha un'azione disintossicante sul fegato. Per questa tisana direi che è consigliato il miele di tiglio dato che si sposa bene con le proprietà calmanti della vaniglia e della camomilla (sorry avevo il miele millefiori XD)
    Ora parlando della tisana, l'ho fatta e devo dire che prevale più che altro sia l'odore che il sapore della camomilla, il miele ha dato giusto un po' di dolcezza, per la vaniglia non la sentivo molto (anche se penso sia dato dal fatto che avevo in casa quella stecca da un po')
    2Rnup.jpg
    2Rnuu.jpg

    Anonymous ha risposto 3 anni, 11 mesi fa 0 Mago · 0 Risposte
  • 0 Risposte

Ancora nessuna risposta. Inizi tu?

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.