GiratempoWeb Community

Parla, condividi la tua passione e connettiti con
una grande community potteriana.

  • Errori nel Quarto Libro

    Posted by Anonymous on Marzo 27, 2010 at 8:38 am

    Ecco gli errori di Harry Potter e il Calice di Fuoco.

    Errori

        · Perché Voldemort e Barty Crouch Junior/Moody si prendono la briga di far superare a Harry tutte le prove per fargli toccare la coppa e infine portarlo nel cimitero? Non sarebbe stato più facile rendere una passaporta il cuscino/spazzolino/libro/… di Harry?

        · Pag.27: Harry scrive a Sirius che suo cugino ha buttato fuori dalla finestra la Playstation, ma nel 1994 (anno in cui si svolge la vicenda) la Playstation non era ancora uscita, esce nel 1995.

        · Nel Quidditch attraverso i secoli, si dice che la prima Coppa del Mondo di Quidditch si è tenuta nel 1473 e viene fatta ogni 4 anni. Ma nel 1994 (nel quarto libro) Crouch presenta la 422° coppa del mondo (pag. 92). Come possono esserci 422 coppe in 521 anni con 4 anni di spazio l'una dall'altra?

        · Perché Sirius non ha chiesto che controllassero la sua bacchetta con il Priori Incantatio quando ha subito il processo per il presunto omicidio di Peter Minus? In questo modo potevano controllare gli ultimi incantesimi che aveva fatto Sirius.

        · Nella prima prova del Torneo Tremaghi, Harry usa un incantesimo di appello per avere la sua Firebolt. Perché non ha usato lo stesso incantesimo per richiamare a sé l'Uovo d'Oro? Può darsi che fosse protetto contro questo incantesimo, ma perché non ci ha nemmeno provato?

        · Perché Silente manda a chiamare Winky nell'ufficio di Moody (pag. 579)? Come faceva a sapere chi fosse davvero Moody?

    Anche in questo caso alcuni errori sono già stati segnalati. 😉

    Anonymous ha risposto 12 anni, 10 mesi fa 0 Mago · 0 Risposte
  • 0 Risposte

Ancora nessuna risposta. Inizi tu?

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.