GiratempoWeb Community

Parla, condividi la tua passione e connettiti con
una grande community potteriana.

  • I maghi hanno sempre ragione…

    Posted by Anonymous on Marzo 14, 2015 at 8:20 pm

    Nel corso di tutta la saga va spesso a ripetersi lo stesso identico discorso: “I babbani credono che le cose siano cosìcosìcolà, ma  in realtà le cose vanno cosìcosìcosà, non dovendo difatti conoscere l'esistenza della magia i babbani trovano sistemi per giustificare logicamente la magia nel mondo e blablabla”

    Questo può sicuramente valere per quei fenomeni creati dal lavoro dei maghi stessi, ma quale potrebbe essere la verità riguardo quelle cose che sono sempre esistite nel mondo magico e non?
    Va bene che i maghi ne sanno sicuramente più di noi, ma io personalmente non penso che tutti i fatti del mondo siano collegabili alla magia: a volte mi chiedo che cosa ne pensino i maghi delle teorie scientifiche, psicologiche e sociali che si sono delineate nel corso del tempo. Hanno contribuito a crearle? Le hanno accettate? Oppure sono rimasti incollati a una mentalità medievale?

    Per fare un esempio pratico: Nel grande mondo delle creature magiche in Harry Potter non ricordo di avere mai visto o sentito nominare il changeling, creatura tipica del folklore europeo che, secondo la leggenda, rapirebbe i bambini umani, belli e sani, per sostituirli con i loro, brutti, deformi, ma estremamente intelligenti. Ad oggi le caratteristiche principali che tale creatura possiede e mostra agli esseri umani sono stati ricollegati con il tempo alla sindrome dello spettro autistico e altri handicap simili.

    Possiamo quindi dire che il fatto che tale creatura non sia nominata può voler dire solo che in questo mondo non esiste il changeling, ma esiste l'autismo. Ma se è vero che comunque è rimasta per molto tempo nel folclore, vuol dire che qualcuno ha creduto e teorizzato l'esistenza di tale creatura. Sono stati i babbani?
    Forse sbaglio, ma dubito sia stato un mago a coniare per primo il termine “Autismo”. Questo darebbe quindi un punto a favore ai babbani, che hanno capito che il fenomeno è di tipo psicologico invece che magico.

    Ma i maghi accetterebbero un fatto del genere? O rimarrebbero incollati al folclore medievale? Magari hanno una teoria personale a riguardo, ma chi avrebbe ragione in questo caso, babbani o maghi?

    Tutta teoria, ovviamente.

    Anonymous ha risposto 9 anni, 3 mesi fa 0 Mago · 0 Risposte
  • 0 Risposte

    Ancora nessuna risposta. Inizi tu?

    Log in to reply.

    Ti sei perso?

    Forse ti occorre una mappa!



    Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
    Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.