GiratempoWeb Community

Parla, condividi la tua passione e connettiti con
una grande community potteriana.

  • Lezione Quidditch 10-12-17

    Posted by Anonymous on Dicembre 10, 2017 at 4:43 pm

    Salve ragazziiii vi sono mancata? Purtroppo in questo periodo sono latitante xD Questa è una lezione indiretta! Ma non per questo avrete meno possibilità di guadagnare punti :uhuh: Anzi ne avrete tante e per tutti i gusti!!

    Il Quidditch nacque nell’undicesimo secolo sulla palude di Queerditch. Ma naturalmente c’erano molte differenze dallo sport che conosciamo noi oggi. E i ruoli e le palle non avevano ancora nomi ben definiti o quantomeno non ci è dato saperlo. La palla che si lanciavano i giocatori (la Pluffa) era di cuoio come quella che noi abbiamo oggi, visto che sarebbe stato molto difficile ( e disgustoso) lanciarsi con le mani una vescica di maiale. I Bolidi erano invece due pietre stregate. Non c’erano i cerchi, si usavano gli alberi. Nel secolo successivo grazie alla lettera che scrisse un mago a un suo cugino abbiamo la testimonianza di una partita a Kwidditch. Il mago scrive di un “acchiappatore” ( si crede sia il ruolo del Cacciatore) di giocatori con una mazza ( i Battitori), di Blooder ( i Bolidi) e di alti pali con sopra delle botti in cui si doveva segnare il punto. Come vedete non vengono più usati gli alberi. Tuttavia mancava ancora un elemento fondamentale…IL BOCCINO!

    Al'epoca si trattava del Bolcino d'oro, un piccolo uccellino che oggi è stato dichiarato specie protetta. Andiamo a vedere la sua storia in questo estratto de Il Quidditch attraverso i secoli:

    Fin dal 1100, la Caccia allo Snidget (“Bolcino”) fu popolare tra molti maghi e streghe. Il Golden Snidget (“Bolcino d'Oro”, vedi fig. B) oggigiorno è una specie protetta, ma a quel tempo i Golden Snidget erano comuni nel Nord Europa, anche se difficili da distinguere agli occhi dei Babbani per la loro inclinazione a nascondersi e la loro enorme velocità.

    La taglia minuscola del Golden Snidget, unita alla sua notevole agilità nell'aria e alla destrezza nell'evitare i predatori, era solo un'ulteriore motivo d'orgoglio per i maghi che li catturavano. Un arazzo del Dodicesimo secolo conservato al Museo del Quidditch ci mostra un gruppo di maghi che partono per la caccia al Golden Snidget. Nel primo riquadro dell'arazzo, alcuni cacciatori trasportano reti, altri usano bacchette magiche, e altri ancora tentano di acchiappare il Golden Snidget a mani nude. L'arazzo rivela il fatto che il Golden Snidget spesso veniva schiacciato da colui che lo catturava. Nel riquadro finale dell'arazzo vediamo il mago che ha catturato il Golden Snidget ricompensato con un sacco d'oro.
    La caccia al Golden Snidget era per molti versi discutibile. Qualunque mago assennato doveva deplorare la strage di questi pacifici uccellini nel nome dello sport. Per di più, la caccia al Golden Snidget, che di solito si svolgeva in pieno giorno, aumentava inevitabilmente gli avvistamenti di scope volanti da parte dei Babbani. Il Consiglio dei Maghi dell'epoca, tuttavia, non riuscì a intaccare la popolarità dello sport: anzi, a quanto pare esso stesso non vi vedeva nulla di sbagliato, come vedremo.
    La caccia al Golden Snidget finalmente si intrecciò con il Quidditch nel 1269 in una partita a cui assistette il Capo del Consiglio dei Maghi in persona, Barberus Bragge. Lo sappiamo a causa della testimonianza diretta spedita da Madama Modesty Rabnott del Kent a sua sorella Prudence ad Aberdeen (anche questa lettera è in mostra al Museo del Quidditch). Secondo Madama Rabnott, Bragge portò un Golden Snidget in gabbia e promise alle squadre una ricompensa di centocinquanta galeoni per il giocatore che lo avesse catturato nel corso della partita. Madama Rabnott racconta che cosa accadde poi:

    “I giocatori si librarono come una sola cosa nell'aria, ignorando la Pluffa e schivando i Blooders. Entrambi i Portieri abbandonarono i cesti e si unirono alla caccia. Il povero piccolo Golden Snidget sfrecciava su e giù per il campo cercando una via d'uscita, ma i maghi del pubblico lo scagliarono indietro con Incantesimi Repellenti. Be', Pru, lo sai che cosa penso della caccia al Golden Snidget e come divento quando perdo la pazienza. Sono corsa in campo e ho gridato: 'Capo Bragge, questo non è sport! Lasciate libero il Golden Snidget e fateci assistere al nobile gioco del Cuaditch che siamo tutti venuti a vedere!'. Credimi, Pru, quel bruto non ha fatto che ridere e gettarmi addosso la gabbia vuota. Be'. ci ho visto rosso, Pru, davvero. Quando quel povero piccolo Golden Snidget è volato verso di me ho scagliato un Incantesimo di Appello. Lo sai come mi vengono bene gli Incantesimi di Appello, Pru: naturalmente per me è stato più facile prendere bene la mira, dato che al momento non ero a cavallo di una scopa. L'uccellino si è precipitato nella mia mano. L'ho infilato nel davanti del vestito e sono fuggita come una furia.
    Be', mi hanno preso, ma non prima che riuscissi a uscire dalla calca e a liberare il Golden Snidget. Capo Bragge era molto adirato e per un attimo ho pensato che mi sarei ritrovata nelle sembianze di un rospo cornuto, o peggio, ma per fortuna i suoi consiglieri l'hanno calmato e mi è stata inflitta soltanto una multa di dieci galeoni per aver interrotto e disturbato la partita. Naturalmente non ho mai posseduto dieci galeoni in tutta la mia vita, quindi la mia vecchia casa è andata.
    Verrò a vivere da te tra breve, per fortuna non mi hanno portato via l'Ippogrifo. E ti dirò una cosa, Pru, Capo Bragge avrebbe perso il mio voto, se potessi votare.
    Con affetto, tua sorella
    Modesty”

    L'atto temerario di Madama Rabnott poté salvare un Golden Snidget, ma non avrebbe potuto salvarli tutti. L'idea di Capo Bragge cambiò per sempre la natura del Quidditch. I Golden Snidget ben presto vennero liberati durante tutti gli incontri di Quidditch, e un giocatore di ciascuna squadra (il Cacciatore) aveva il solo compito di catturarlo. Quando l'uccello veniva ucciso, il gioco finiva e la squadra del Cacciatore otteneva un bonus di centocinquanta punti, in memoria dei centocinquanta galeoni messi in palio da Capo Bragge. Il pubblico si assunse il compito di mantenere il Golden Snidget in campo usando gli Incantesimi Repellenti citati da Madama Rabnott.
    Entro la metà del secolo successivo, tuttavia, il numero dei Golden Snidget era calato tanto che il Consiglio dei Maghi, ora guidato dall'assai più illuminata Elfrida Clegg, decretò il Golden Snidget specie protetta, mettendo fuorilegge sia la sua uccisione che il suo uso nelle partite di Quidditch. La Riserva di Golden Snidget Modesty Rabnott venne fondata nel Somerset e venne avviata una frenetica ricerca di un sostituto dell'uccellino per far sì che il gioco del Quidditch potesse continuare.
    L'invenzione del Boccino d'Oro è attribuita al mago Bowman Wright di Godric's Hollow. Mentre le squadre di Quidditch di tutto il paese cercavano sostituti piumati del Golden Snidget, Wright, che era un abile incantametalli, si mise all'opera per creare una palla che imitasse il comportamento e gli schemi di volo del Golden Snidget. Che vi sia riuscito perfettamente  è chiaro dai molti rotoli di pergamena che lasciò alla propria morte (ora proprietà di un collezionista privato) e che documentano gli ordini ricevuti da tutto il paese. Il Golden Snitch, o Boccino d'Oro, come Bowman battezzò la sua invenzione, era una pallina delle dimensioni di una noce e del peso esatto di un Golden Snidget. Le sue ali argentate avevano articolazioni rotanti come quelle del Golden Snidget che lo abilitavano a cambiare direzione con la velocità del lampo e la precisione del suo modello vivente. A differenza del Golden Snidget, tuttavia, il Boccino era stato stregato per rimanere entro i confini del campo di gioco. Si può affermare che l'introduzione del Boccino d'Oro concluse il processo cominciato trecento anni prima sopra la Palude Queerditch. Il Quidditch era definitivamente nato.

    Allora adesso passiamo ai punti. Vorrei che lanciaste in questa lezione un Accio. Il lancio di esso vi farà guadagnare 10 punti, ma ne assegnerò ben venti al lancio dei migliori Accio!

    Inoltre vorrei che giocaste una partita di Quidditch contro il robot, guadagnerete anche qui 10 punti, ma il più veloce a catturare il boccino ne guadagnerà 20!

    Per ultimo compito vorrei che mi disegnaste una vostra personale versione di un Bolcino d'oro, potrete usare qualsiasi tecnica, colori, grafiche e chi più ne ha più ne metta! Pubblicate il disegno/compito nel mio ufficio entro il 31 dicembre!
    Potete partecipare a uno, o tutti i compiti! Grazie mille ragazzi per la partecipazione!

    Anonymous ha risposto 5 anni, 1 mese fa 0 Mago · 0 Risposte
  • 0 Risposte

Ancora nessuna risposta. Inizi tu?

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.