GiratempoWeb Community

Parla, condividi la tua passione e connettiti con
una grande community potteriana.

GiratempoWeb | Harry Potter Italia, Animali Fantastici, Wizarding World, Podcast e Raduni Forums Lo scopri dopo, quando è troppo tardi. [Rose Weasley]

  • Lo scopri dopo, quando è troppo tardi. [Rose Weasley]

    Posted by Anonymous on Agosto 8, 2012 at 5:43 pm
    Sette giorni per sette momenti, i più importanti per Rose Weasley, primogenita di Ron e Hermione, alle prese con la vita, la scuola e l’amore. Il ragazzo appassionato di foto della terza drabble è un ipotetico figlio di Dennis Canon, quindi nipote del defunto Colin Canon; il ragazzo Serpeverde di cui Rose è innamorata nel mio immaginario è Scorpius Malfoy, ma a chi non piace questo pairing può immaginarsi chi vuole, non faccio nomi apposta. Tutti i sostantivi della citazione sono diventati titoli delle drabble tranne l’ultima in cui viene ripresa la citazione per intero come se la protagonista rivivesse in quel momento gli altri attimi importanti della sua vita (le altre 6 drabble).
    1° giorno – Vita
    2° giorno – Anima
    3° giorno – Immagine
    4° giorno – Odore
    5° giorno – Suono
    6° giorno – Felicità
    7° giorno – Finale
    Questa raccolta si è classificata settima al contest ‘Seven Drabble Days’ indetto da Herms sul forum di EFP

    ‘Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro
    un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo,
    quando è troppo tardi.’

    Alessandro Baricco

    Il giorno più importante della mia vita, quello che ha dato inizio a tutto, è il giorno in cui sono nata. A differenza della mia famiglia non sono nata a casa, ma in una clinica magica fondata a questo scopo. Le pareti sono di un bianco accecante, così come il camice della donna che mi tiene in braccio in attesa di poggiarmi sul ventre di mia madre, ma io non potrò ricordarlo.
    Mi mancherà il calore della mia mamma, il battito del suo cuore, le sue carezze date attraverso la pancia. A lei mancheranno i miei calci.
    Sussurra un nome.


    { 100 parole }

    * * *

    ‘Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro
    un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo,
    quando è troppo tardi.’

    Alessandro Baricco

    Non ci credo, sono finalmente a Hogwarts. Sono in trepidazione per lo Smistamento, anche se un po’ di paura inizia a farsi sentire, sempre di più. Ripenso alla mia mamma, mi manca; ricordo quando mi raccontò del suo Smistamento e di quanta voglia aveva di sapere a quale Casa sarebbe appartenuta. Anche il mio papà mi manca, lui Grifondoro da generazioni insieme ai miei zii e ai miei avi.
    Sono ancora persa nei ricordi quando sento chiamare i nomi dei miei compagni. Fra poco il Cappello Parlante mi dirà cosa c’è nella mia anima.
    Un altro nome. Il mio.


    { 100 parole }

    * * *

    ‘Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro
    un’
    immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo,
    quando è troppo tardi.’

    Alessandro Baricco

    C’è un ragazzo nella mia Casa che ha ereditato la passione da suo zio. Continuo a rigirarmi tra le mani la foto che mi ha scattato in compagnia delle mie amiche. Tengo molto a quell’immagine ma solo per la persona che compare sullo sfondo, col viso rivolto all’indietro che mette in risalto il suo profilo migliore.
    Nel mio cuore sento che lui non è solo il mio avversario, è il mio opposto. Quella parte di me che mi divide e mi completa. E’ parte della mia vita.
    E anche se non lo ammetterò mai con nessuno, mi manca.


    { 100 parole }

    * * *

    ‘Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro
    un’immagine, o un
    odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo,
    quando è troppo tardi.’

    Alessandro Baricco

    Non volevo sgattaiolare di nascosto negli spogliatoi, stavo solo cercando mio cugino che aveva appena finito di giocare a Quidditch. Un ciuffo di capelli color dell’oro ha fatto capolino dalla porta di fronte e non ho potuto fare a meno di sbirciare. La sua sagoma è scomparsa diretta verso le docce lasciando la divisa a due passi da dove mi trovavo. Non ho resistito: ho afferrato la sua maglia e sono fuggita. Di sicuro noterà la sua mancanza ma non m’importa, ora ho il suo odore. Sono quasi impazzita, lo so. Dovrei decidermi a confessargli i miei sentimenti.


    { 100 parole }

    * * *

    ‘Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro
    un’immagine, o un odore, o un
    suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo,
    quando è troppo tardi.’

    Alessandro Baricco

    La mia bocca si muove, ma mi sembra di andare al rallentarore. Le parole escono dalle mie labbra. Nell’aria solo il suono della mia voce. Non ricordo altro.
    Sono scappata subito dopo essermi confidata con lui. Gli ho detto cosa provo, gli ho detto che nemmeno io so spiegare quei sentimenti, ma ho avuto paura di un suo rifiuto e non mi sono fermata a sapere cosa ne pensasse. Non me ne pento, spero solo di non sentirlo sghignazzare al mio indirizzo la prossima volta che le nostre strade si incroceranno.
    Mi mancherà quella sorta di conflitto che avevamo.


    { 100 parole }

    * * *

    ‘Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro
    un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la
    felicità. Lo scopri dopo,
    quando è troppo tardi.’

    Alessandro Baricco

    La pioggia nasconde le mie lacrime, anche se sono lacrime di felicità.
    Sono scappata non appena l’ho visto, avevo paura che ridesse di me. Invece mi ha seguita sotto la tempesta, mi ha afferrata e mi ha stretta a sé. Ancor prima di poter capire cosa stesse succedendo, le mie labbra hanno sfiorato le sue, dolcemente calate sulle mie. Il mio primo bacio. E proprio col ragazzo che voglio da sempre.
    Ora non penso più a nulla, non mi importa più di nulla. E’ come se da sempre avessi sentito la mancanza della sua presenza che ora mi riempie.


    { 100 parole }

    * * *

    ‘Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro
    un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo,
    quando è troppo tardi.’

    Alessandro Baricco

    Maledetta Serpe. Mi sento ferita, umiliata. Vederlo abbracciato a un’altra, una sua compagna di Casa, è stato troppo per me. Ho ancora la sua foto in mano, la sua maglia sul letto e la mia stolta confessione nelle orecchie. Sono stata una stupida a credere che una Grifondoro come me potesse avere una relazione con un Serpeverde. Piccola sciocca Weasley, te la sei cercata, ben ti sta.
    Un bacio, solo un bacio, ecco tutto quello che c’è stato tra noi. Un bacio non conta nulla. Lo odio, ma l’emozione che provocava in me mi mancherà per sempre.


    { 100 parole }

    Anonymous ha risposto 10 anni, 4 mesi fa 0 Mago · 0 Risposte
  • 0 Risposte

Ancora nessuna risposta. Inizi tu?

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.