GiratempoWeb Community

Parla, condividi la tua passione e connettiti con
una grande community potteriana.

  • Potteraduno Compleanno GW 2016

    Posted by Anonymous on Novembre 20, 2016 at 7:38 pm

    Non pensavo che avrei mai scritto nella sezione fanfiction in vita mia xD ma eccomi qua u-u Allora per chi non lo sapesse queste sono le fanfiction che abbiamo scritto durante il potteraduno del 19-20 Novembre 2016 a Bologna. Sono state scritte da più persone contemporaneamente, ognuno aveva un foglietto, scriveva tre righe, piegava nascondendo le prime due e passava il foglio alla persona successiva che doveva continuare la storia basandosi solo sull'ultimo rigo quindi.
    Ecco ciò che è uscito fuori, buon divertimento 😀

    “Nella stagione dell'anno più magica di tutte, un giovane Malfoy e una ragazza passeggiavano mano nella mano. Lei era Hermione. Insomma, incredibile! Era la dannatissima strega più brillante della sua generazione! E gli stava rivolgendo la sua attenzione, di cui non era assolutamente degno! Pensò a come rispondere a quel gufo ma non sapeva proprio da che parte cominciare, dopotutto non aveva mai avuto una ragazza! Beh in realtà non era proprio una ragazza, era.. un toporagno donna peloso. Ma in realtà era Vitius in cosplay da snaso, che gli permise di rapinare le banche, fuggire dalle valige ed entrare nelle borse delle signore, trovarci un mondo fantastico fatto di massaggiatori, parrucchieri, ma anche semplicemente modelli meravigliosi per il piacere della vista di zia Marge, quando diventa un pallone gonfiato, proprio come Dudley Dursley. Malfoy era insopportabile, sempre a commentare lo stato di sangue di Hermione. A quel punto Ron la salutò con una caccabomba e poi scappò nel bagno con Mirtilla Malcontenta, che, per avere un nuovo amico, lo affogò nel water.”

    “Hagrid notò che Thor era inquieto. Il cane guardava la foresta nera, dove, aguzzando gli occhi, con lo sguardo riuscì ad intravedere un unicorno. Colui-che-non-deve-essere-nominato beveva il sangue di unicorni per mantenersi in vita. Cip e Ciop erano inseguiti da un cane, troppo spaventati per rimanere in vita, si svegliarono. Il mondo era diverso, più freddo. Doveva essere successo qualcosa di molto brutto. Che Voldemort fosse tornato? Sembrava l'unica ipotesi possibile. La cicatrice di Harry era tornata a bruciare. Ma se Voldemort fosse veramente tornato sarebbe stata la fine. Perciò dovevano trovare il modo di impedire tutto questo, e chi meglio di loro poteva risolvere la situazione se non fermarsi a pensare ad una soluzione logica che risolvesse il problema. E non era sicura che ce l'avrebbe fatta. Quel giorno sembrava che il sole fosse più forte del solito. Decise di uscire in cortile per godersi i suoi raggi. Per il momento non voleva pensarci.”

    “Newt entrò in cucina imbattendosi in un' “amorevole” rissa che stava avvenendo tra Dobby e lo snaso. Lo snaso però all'improvviso venne colpito da un attacco acuto di diarrea. Mirtilla lo trovò strano, mai nella vita si sarebbe immaginata di dover assistere ad una scena del genere, cioè quella di vedere Hermione senza testa. Anche Nick è senza testa e tutti lo prendono in giro… lui vorrebbe solo essere un fantasma come gli altri. Si mise il lenzuolo addosso e spaventò la gente seduta su una panchina che pensava. La panchina era una passaporta, portava in un posto conosciuto. Si ritrovò a Londra, in mezzo ai babbani. Nessuno sembrava essersi accorto della sua improvvisa comparsa. Tutti continuavano a camminare tranquillamente. Si nascose nella folla. Rimase indisturbato per diverso tempo finchè potè finalmente liberarsi di tutto ciò che gli era accaduto fino a quel momento.”

    Intanto beccatevi queste, le altre le metterò nei prossimi giorni quando ho tempo! 😛  :studio:

    Aggiornamento  😮

    “Un giorno Albus Silente andò a trovare Newt Scamander, travestito da Snaso per farsi apprezzare di più. In fondo i tassi hanno meravigliose qualità, e proprio il loro essere dietro le quinte li rende più speciali. Gli studenti si misero attentamente ad ascoltare il professore. Presto però la mente iniziò a viaggiare e un'idea piuttosto ingegnosa iniziò a farsi strada. Però la fatica fu tanta e Carletto si fermò ad abbeverarsi ad una fonte, dove incontrò inaspettatamente Carmela. Questa era rossa come un peperone, perchè stava correndo, perchè, gli raccontò che stava andando ad Hogwarts per chiedere informazioni dell'accaduto a Silente. Non riusciva a spiegarsi tutto ciò. Per questo decise di recarsi nella foresta proibita, voleva trovare risposte al suo quesito. Mia madre, tua madre, uccisero le streghe, la prima al rogo, la terza si scoprì impiccata..”

    “Primo giorno alla scuola di Hogwarts. Due ragazzi si incontrano per caso. Erano fatti l'uno per l'altro, un cane e un gatto che si amavano, le cosa strane.. Loro coltivavano Mandragole al campo e si dilettavano a curare le persone pietrificate. In cambio chiedevano un prezzo molto alto, l'anima di una persona cara. Non sapevano cosa fare, la maledizione andava distrutta ma il prezzo era troppo alto. Dovevano trovare un'altra soluzione, per fortuna Hermione era con loro e, come spesso accadeva, si era documentata sul problema, il che, doveva avere un senso. Si chiese se sarebbe mai riuscita a  trovare una soluzione. E poi improvvisamente, le venne un'idea: la biblioteca! Poteva andare lì. Sicuramente sarebbe stata al sicuro e nessuno l'avrebbe disturbata. Invece in quel momento la porta si spalancò, ed apparve il professor Piton, in accappatoio e pantofole! Uscì nel giardino ricoperto di foglie e lì trovò Rune assorta sotto la statua di Godric Grifondoro.. “Basta! I Grifondoro devono pagare per la loro fama in tutti i film! Arriverà la mia vendetta!”

    “Harry controllò l'orologio, erano le 5. Il suo cuore cominciò a battere sempre più forte per l'ansia. L'esame della mattina dopo era un'incognita. Non aveva studiato. Decise che sarebbe andata a caso. Lanciò in aria una moneta, se usciva testa avrebbe indossato mantello e cravatta, croce e avrebbe invece messo l'abito da cerimonia. Uscì testa. Perciò prese coraggio grifondoro e si avvicinò alla professoressa McGranitt “Professoressa McGranitt avrei piacere.. che il signor Weasley e il signor Potter fossero accompagnati in infermeria.” Lì le cure furono più dolorose del previsto e strani sogni iniziarono a dare turbamento. L'excrucior (???) interiore fu talmente tanto che chiese ad un asticello di raccontargli una storia. Questi iniziò a raccontare di uno strambo personaggio, che aveva incontrato qualche giorno prima: Newt Scamander. Morì il 27 Gennaio a causa di J.B. “

    Anonymous ha risposto 7 anni, 3 mesi fa 0 Mago · 0 Risposte
  • 0 Risposte

    Ancora nessuna risposta. Inizi tu?

    Log in to reply.

    Ti sei perso?

    Forse ti occorre una mappa!



    Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
    Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.