Harry Potter e I Doni Della Morte: secondo estratto della sceneggiatura

Dopo aver postato la prima parte,abbiamo a disposizione un secondo estratto dalla sceneggiatura del settimo adattamento cinematografico, Harry Potter e i Doni della Morte.
Questo estratto contiene la parte finale del capitolo i Sette Potter e l’inizio del capitolo ‘Il Guerriero Caduto’.

“Ecco l’estratto dalla sceneggiatura:

Harry sorride trionfante quando… una raffica di COLPI DI BACCHETTA rimbalza contro la moto e Edvige sparisce. Harry la cerca disperatamente, quando:

MANGIAMORTE
E’ lui, è quello vero!

I restanti Mangiamorte si fermano e spariscono.

HAGRID
Tienti forte, Harry! Dobbiamo tirarti fuori di qui.

Hagrid schiaccia nuovamente il pulsante viola e la moto scatta in avanti. Harry si guarda alle spalle, sussulta. Si volta e all’orizzonte, con la cicatrice che brucia, nota qualcosa che si avvicina verso di loro. Sembra fumo ma poi comincia a prendere forma.

Voldemort. Vola lentamente, Harry alza la bacchetta.

HARRY
Hagrid….HAGRID…!

Harry urla, gli occhi chiusi per il forte dolore, la bacchetta tremolante puntata alla cieca. Il volto serpentino di Voldemort si avvicina, la sua bacchetta puntata su Harry. La mano di Harry trema, la bacchetta scivola…

VOLDEMORT
Avada…

All’improvviso si sente tirare la mano come da un magnete. FUOCO DORATO schizza fuori dalla bacchetta e — Crack! –SCINTILLE colpiscono il telaio della moto. Harry si volta di scatto e — per un brevissimo istante– è faccia a faccia con Voldemort, il cui sguardo si poggia sulla bacchetta di Harry, con timore. E poi –whoosh!– Voldemort viene spinto indietro e evapora come fumo. Subito dopo il motore della moto comincia a eruttare fiamme mentre Hagrid e Harry cominciano a cadere.

28 EST. LA TANA – STESSO MOMENTO – NOTTE

La moto cade nel canneto provocando una nuvola di fumo. La porta di una casa si apre. DUE FIGURE appaiano, si avvicinano — la SIGNORA WEASLEY e Ginny.

SIGNORA WEASLEY
Harry! Hagrid! Che è successo?
Avete visto gli altri?

HARRY
Ancora nessuno è tornato?

Guarda la signora Weasley e Ginny. Ginny scuote la testa.

HAGRID
Erano sulle nostre tracce dall’inizio, Molly– i Mangiamorte e anche Tu Sai Chi.

Molly Weasley impallidisce.

SIGNORA WEASLEY
Be’, grazie a Dio voi due state bene.

HAGRID
Non è che hai del brandy, eh, Molly? A scopo medicinale?

Lei annuisce, e lo porta in casa. Harry si volta verso Ginny, palesemente spaventata.

GINNY
Ron e Tonks sarebbero già dovuti tornare. Anche papà e Fred.

All’improvviso, a qualche metro di distanza, un LUCE AZZURRA si accende nel buio. Harry e Ginny vi si avvicinano mentre Lupin si smaterializza sorreggendo un “Harry” privo di sensi, con vestiti sporchi e la testa coperta di SANGUE. Harry osserva “se stesso” trasformarsi in George, che riporta una grave ferita. Ginny si copre il volto con le mani.

GINNY
O mio Dio! George!

LUPIN
In casa! Svelti!

29 INT. SALOTTO – CASA WEASLEY – UN MOMENTO DOPO – NOTTE

Lupin e Harry depongono George sul divano, la sua testa viene illuminata dalla luce della lampada che fa risaltare il sangue. Molly Weasley urla. A George manca un orecchio.

SIGNORA WEASLEY
Il mio ragazzo! Il mio caro ragazzo. Cosa ti hanno fatto!

Harry è incredulo — un misto di rabbia e colpa lo pervade — quando Lupin lo afferra per la maglietta e lo sbatte contro un muro.

GINNY
Remus! Cosa stai facendo?

LUPIN
Quale creature c’era nell’angolo la prima volta che Harry Potter entrò nel mio ufficio a Hogwarts?

HARRY
Sei impazzito?

LUPIN
QUALE CREATURA?

HARRY
Un avvincino!

Lupin lascia andare Harry, si volta verso gli altri.

LUPIN
Siamo stati traditi. Voldemort sapeva che saresti stato trasferito stanotte.
Dovevo assicurarmi che non fossi un impostore.

HARRY
Chi è stato a farlo?

LUPIN
Piton.
Guarirà, Molly. Ma questa è Magia Oscura. Il danno è fatto.

Lei annuisce, piangendo, scrutando il volto i George. Una luce azzurra si intravede dalla finestra, vicino Hagrid.

HAGRID
Qualcuno è tornato.

30 EST. CORTILE – LA TANA – POCHI SECONDI DOPO – NOTTE

Hermione e Kingsley si smaterializzano, afflitti. Mentre gli altri si precipitano verso di loro, Kingsley punta la bacchetta verso Lupin.

SHACKLEBOLT
Le ultime parole che ci ha detto Silente?

LUPIN
‘Harry è la nostra speranza migliore. Fidatevi di lui’

Shacklebolt abassa la bacchetta, si volta verso Harry.

SHACKLEBOLT
Come siete stati scoperti?

HARRY
Edvige credo– Ha cercato di proteggermi.

Subito dopo, una luce azzurra illumina il cortile e si smaterializzano diverse coppie: Fred e il Signor Weasley, Bill e Fleur, Ron e Tonks. Ron ha ancora le sembianze di Harry ma Hermione non attende oltre, e gli si getta al collo abbracciandolo. Mentre riprende le sue sembienze, Ron appare imbarazzato di stare così vicino a Hermione.

RON
Ciao..be’, grazie.

TONKS
Se lo merita. E’ stato magnifico. Non sarei qui senza di lui.

HERMIONE
Davvero?

RON
Sempre questo tono sorpreso.

ARTHUR WEASLEY
Siamo gli ultimi? Dov’è George?

Improvviso silenzio. Arthur guarda tutti, si volge a Lupin.

ARTHUR WEASLEY
Remus. Dov’è mio figlio?

31 INT. SALOTTO – CASA WEASLEY – UN MOMENTO DOPO – NOTTE

Arthur Weasley, seguito dagli altri, si arresta. Molly ricambia il suo sguardo, il suo volto dice tutto.
Fred spunta dalla spalla del padre, i suoi occhi diventano umidi nel guardare suo fratello. George si agita.

FRED
Come ti senti, Georgie?

GEORGE
Romano.

FRED
Come?

George apre gli occhi, alza un dito sporco di sangue, e indica la scura cavità coperta di sangue.

GEORGE
Romano…sai, come il foro. Il foro, Fred, capito?

FRED
Con un mondo di battute possibili sulle orecchie, scegli romano? Patetico.

GEORGE
Ricorda che sono sempre più bello di te. Più bello di Bill, sicuramente.

Bill non sorride. Vicino, Fleur ha un aspetto tetro.

BILL
Malocchio è morto.

La stanza si scioglie nel silenzio.

BILL
Mundungus ha visto Voldemort ed è sparito.

LUPIN
Malocchio sapeva che Voi Sapete Chi si aspettava che il vero Harry stesse con l’Auror più esperto. Sapeva che avrebbe corso un rischio maggiore.

ARTHUR WEASLEY
Ma questo non spiega come sapevano che stavamo trasferendo Harry stanotte.

HAGRID
Che cosa? Pensi che è stato uno di noi? E’ una cosa da matti. Scommetto che non è stato nessuno. E se sono stato io, lo saprei no? A volte parlo nel sonno, lo ammetto, ma c’è solo Thor nei paraggi e il più delle volte i miei discorsi nel sonno non si capiscono. E poi, mi taglierei la lingua se tradissi Harry nei miei sogni…

Hagrid si ferma, ammiccando. All’improvviso, tutti sorridono.

HAGRID
Che c’è da ridere?!

HARRY
Ti ho affidato la mia vita, Hagrid. Mi fido di tutti in questa stanza, capito?

LUPIN
Capito..

GEORGE
Aprite le orecchie, gente!

Fred annuisce con approvazione.

FRED
Esatto.

32 EST. CORTILE – LA TANA – PIU’ TARDI – NOTTE

La casa è avvolta dal silenzio. Harry è da solo, osserva la sua bacchetta. Poi… appaiono Hermione e Ron.

RON
Per la cronaca, George lo rifarebbe ugualmente.

HARRY
E Malocchio?

RON
Sappiamo a cosa andiamo incontro, amico.

HARRY
Stanotte è successo qualcosa di strano mentre affrontavo Voldemort. Non sono stato proprio io a farlo.

HERMIONE
Cosa intendi nel dire che non sei stato tu?

HARRY
Ero immobilizzato. La mia bacchetta mi ha salvato. Ha agito da sola.

HERMIONE
Le bacchette non funzionano così, Harry.

HARRY
Ti sto dicendo cosa è accaduto.

Hermione e Ron scrutano la bacchetta nella mano di Harry.

HARRY
Credo che dovremmo andarcene stanotte.

HERMIONE
Certo che no. Hai ancora la Traccia addosso. E comunque, necessito di uno o due giorni per preparmi.

Harry è frustrato, poi nota Ginny nell’ombra. Lei si volta, e rientra in casa.

RON
Mi chiedevo una cosa. Tu Sai Chi ha nascosto la sua anima in sette Horcrux, no? E due sono stati distrutti. Credi che sappia che parte di lui è morto. Lo avverte?

HARRY
Non mi importa. Troviamo gli altri cinque Horcrux e uccidiamo chi rimane.

33 INT. STANZA DI RON – PIU’ TARDI – NOTTE

Ombre passano sul soffitto. Ron russa sonoramente sul letto mentre Harry si agita sul pavimento. All’improvviso, la sua CICATRICE BRUCIA.

VOLDEMORT
Mi hai mentito, Olivander?

34 INT. CELLA – VILLA MALFOY – NOTTE

Alla base di una rampa di scale di legno, Codaliscia scuote un OLIVANDER stremato. Sulla INCRINATA superficie di un LUNGO SPECCHIO, vediamo Voldemort riflesso sulla scale– una figura colma d’ira.

OLLIVANDER
No! No! Credevo che una bacchetta diversa avrebbe funzionato, lo giuro!

VOLDEMORT
E allora spiegami questo!

Voldemort allunga le sue dita scheletriche. La bacchetta di Lucius Malfoy giace spezzata tra le sue mani.

OLLIVANDER
Ma non ha senso..

VOLDEMORT
Forse il nostro amico ha cercato di aiutare qualcun altro, Codaliscia.

OLLIVANDER
No! Deve esserci un modo! Farò un altro tentativo!

VOLDEMORT
Lo spero davvero, Olivander, per il tuo bene. Non sarò così misericordioso la prossima volta…”

E qui si conclude ques’altra notizia. Alla prossima!

[ad]

Fonte: Portkey

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. ciao ragazziii!

    ma non sembra anche a voi che la morte di malocchio venga presa non dico bene ma quasi?! XD

    viene liquidata in una battuta. è vero che c’è una lunga pausa, magari sono tutti tristi in quella scena, però è anche vero che poi alla battuta dopo tutti ridono!
    ahah

    cmq è troppo bello leggere anche piccolissime parti della sceneggiatura!!

    promette bene!

  2. sono pienamente daccordo con franzfenix sul fatto che non danno molta importanza alla morte di malocchio ma spero che si rifacciano nel corso del film!!!comunque, grande harrry!!!!!!!

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.