J. K. Rowling contesta i troll su Twitter e minaccia di lasciare il social network

Tutti noi sappiamo quanto J. K. Rowling sia attiva su Twitter, social che l’autrice sfrutta per rispondere alle domande dei fan e per aggiornarli sui suoi lavori, negli ultimi tempi però ha deciso di prendersi una pausa dall’attività svolta sul sito a causa di numerosi troll nei suoi riguardi che, secondo la scrittrice, “hanno superato il limite”, e l’hanno indotta a minacciare di abbandonare il social network.

A causare tutto ciò sono state le elezioni tenutesi in Gran Bretagna la scorsa settimana: la Rowling, da sempre grande sostenitrice del partito labourista (che non sostiene le rivendicazioni indipendentiste della Scozia) avrebbe donato, durante la campagna elettorale,un milione di sterline per la campagna “No Campaign“, atta a far desistere gli Scozzesi dal votare in favore dell’indipendenza. In seguito a quest’azione sono stati numerosissimi gli indipendentisti scozzesi che, forti dell’anonimato garantito dalla rete, l’hanno bollata come “traditrice della patria” (la scrittrice infatti vive a Edimburgo) accusandola di “diffondere propaganda e odio”.

Articolo originale You Tech

 

Ti potrebbe interessare anche...

J.K. Rowling: “C’è una scintilla di bontà in Draco Malfoy”

Come era stato preannunciato, la Rowling ci ha fatto un altro regalo di Natale, pubblicando su Pottermore un lungo testo dedicato a Draco Malfoy, corredato da alcuni suoi pensieri a riguardo. Il testo è molto interessante, perché raccontandoci tutta la storia di Draco, scopriamo ancora una volta quanto la Rowling abbiamo definito fin dei minimi particolari i risvolti caratteriali dei suoi personaggi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.