Tom Felton parla di Malfoy in Harry Potter e i Doni della Morte

Tom Felton Intervistato da MTV, parla dei risvolti psicologici di Draco Malfoy in Harry Potter e i Doni della Morte .

Dal punto di vista del mio personaggio, molto è stato lasciato all’interpretazione. Anche quando abbiamo girato più ciak della stessa scena, abbiamo realizzato tre o quattro versioni diverse, quindi sono curioso di scoprire quale useranno nel montaggio finale.

C’è una scena in cui Draco vorrebbe aiutare Harry, e mi pare che il libro lasci questo punto all’interpretazione del lettore; quindi secondo me da un lato Draco vuole aiutare Harry, dall’altro è molto confuso; non vedo l’ora di scoprire quali parti David Yates taglierà.

Jo Rowling ha sempre definito Draco una persona vulnerabile, la maggior parte dei bulli in effetti lo è. In realtà sono persone terribilmente insicure, anche loro hanno dei problemi; e Draco ha avuto il peggior esempio possibile dai suoi genitori.

Io e Daniel Radcliffe parliamo di Draco come delle due facce di una medaglia. Harry non ha più i genitori, ma il loro ricordo costituisce un ottimo modello di comportamento. Draco, invece… qualunque cosa faccia è destinato a sbagliare. E’ in trappola.

Fonte :badtaste

Silente 789

Ti potrebbe interessare anche...

J.K. Rowling: “C’è una scintilla di bontà in Draco Malfoy”

Come era stato preannunciato, la Rowling ci ha fatto un altro regalo di Natale, pubblicando su Pottermore un lungo testo dedicato a Draco Malfoy, corredato da alcuni suoi pensieri a riguardo. Il testo è molto interessante, perché raccontandoci tutta la storia di Draco, scopriamo ancora una volta quanto la Rowling abbiamo definito fin dei minimi particolari i risvolti caratteriali dei suoi personaggi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.