Denuncia di plagio per l’autrice di Harry Potter

Nuove preoccupazioni per J.K. Rowling con il suo editore londinese Bloomsbury la scrittrice dovrà, infatti, difendersi in un tribunale inglese dall’accusa di plagio. L’universo fantastico di Howgarts non sarebbe, infatti, il frutto del genio creativo della Rowling, che, invece, avrebbe copiato dal libro di Adrian Jacobs: “The Adventures of Willy the Wizard“. E adesso gli eredi dell’autore chiedono un miliardo di sterline come risarcimento per i danni subiti.

“Sono assai rattristata dal dover costatare che un’altra denuncia è stata depositata contro di me  ha affermato la Rowling Non ho mai sentito parlare dell’autore né ho letto il suo libro”.

Fonte: tg24.sky

Ti potrebbe interessare anche...

J.K. Rowling: “C’è una scintilla di bontà in Draco Malfoy”

Come era stato preannunciato, la Rowling ci ha fatto un altro regalo di Natale, pubblicando su Pottermore un lungo testo dedicato a Draco Malfoy, corredato da alcuni suoi pensieri a riguardo. Il testo è molto interessante, perché raccontandoci tutta la storia di Draco, scopriamo ancora una volta quanto la Rowling abbiamo definito fin dei minimi particolari i risvolti caratteriali dei suoi personaggi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. Quello che mi stupisce, che mi lascia basita, a bocca aperta é questo: ma se ne accorgono dopo 7 anni di libri?????? senza contare tutto il periodo trascorso tra l’uscita dell’uno e l’altro, fino a oggi, ne escono fuori che forse ha copiato da questo e da quello…allucinanti….bestie fameliche speculanti del genio creativo altrui….

  2. dunque questi vorrebbero 1 miliardo di sterline per il danno morale?Ma non fatemi ridere…avranno denuncita JK solo per i soldi…che ladri!

  3. secondo me l’altro autore si vuole solo arricchire…non è certo la prima volta che JK viene accusata di copiare da altri libri…poverina!

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.