Curiosità sul libro Harry Potter e La Pietra Filosofale

Scopri alcune curiosità sul libro Harry Potter e la Pietra Filosofale e condividile sui social!
 

1. L’autrice non voleva presentare il libro con il suo nome, perche’ pensava che nessuno avrebbe comprato un libro scritto da una donna. Percio’ inizialmente lo presento’ alla casa editrice con il nome J. Rowling, ma le fu chiesto di aggiungere un’altra lettera. Cosi’ decise di aggiungere la K di Kathleen,nome della nonna.

JK giovane

2. Negli Stati Uniti il titolo dell’opera è The Sorcerer’s Stone ovvero la ‘pietra del mago’, perche’ si pensava che il pubblico non sarebbe stato attratto dal titolo originale.

first book

3. L’unico capitolo scritto tutto d’un fiato e poi mai modificato è quello in cui Harry impara a volare. La Rowling lo scrisse una sera in un cafè dopo che sua figlia si era addormentata.

on a broomstick

Ti potrebbe interessare anche...

J.K. Rowling: “C’è una scintilla di bontà in Draco Malfoy”

Come era stato preannunciato, la Rowling ci ha fatto un altro regalo di Natale, pubblicando su Pottermore un lungo testo dedicato a Draco Malfoy, corredato da alcuni suoi pensieri a riguardo. Il testo è molto interessante, perché raccontandoci tutta la storia di Draco, scopriamo ancora una volta quanto la Rowling abbiamo definito fin dei minimi particolari i risvolti caratteriali dei suoi personaggi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.