Cursed Child: se non è un troll, l’hanno fatta fuori dal vaso.

Ovviamente non c’è bisogno di dirvi che se non volete spoiler sulla trama dell’opera, o almeno la presunta tale, dovete chiudere l’articolo, sciò!

Se siete rimasti vuol dire che come vi siete allietati (?) leggendo gli spoiler circolati in questi giorni.
Da brava ottimista quale sono, sto ancora sperando che sia tutto un grande troll, magari escogitato e partito proprio dagli autori dell’opera. Me li immagino tutti sul palco alla fine dello spettacolo che si mettono d’accordo col pubblico: Sentite per evitare fughe di spoiler sulla trama, diciamo che è successo questo e quello. E tutti a ridere alle nostre spalle. Sarebbe esilarante! Ma se così non fosse. Vi spiego per quale motivo secondo me, l’hanno fatta fuori dal vaso, ed è pure bella grossa!

Il motivo principale è: Delphi, la figlia di Voldemort.

Il problema non è il fatto del concepimento ( e so che tutti voi come me vi siete soffermati a pensare alla scena…lasciamo stare!), e nemmeno il fatto che non sappiamo quanto di umano sia rimasto in Voldemort per riuscire a concepire un figlio. Il problema sta proprio alla base. Voldemort non avrebbe ma e poi mai voluto un figlio. Odiava questa idea. Odiava la famiglia e soprattutto odiava suo padre. Io credo che il solo pensiero di mettere al mondo un figlio gli facesse ribrezzo. Perché questa è la sua essenza. Tutto questo è il perché Voldemort è Voldemort! Lui voleva essere immortale, non solo per la paura di morire, ma perché amava se stesso. Ambiva a far esistere la sua figura per sempre, che è proprio il contrario di ciò che facciamo noi quando mettiamo al mondo un figlio, per far continuare a esistere un po’ di noi, per far continuare la nostra discendenza. Voleva esistere per sempre. Non possiamo nemmeno dire che potrebbe essere un “ incidente ”. Toh è capitato, ho messo incinta Bellatrix. Perché sono certa che Voldemort non avesse questo genere di istinti sessuali, e di certo non è stato un atto d’amore. Sappiamo bene che lui non ne provava. Quindi sarebbe stata una cosa voluta, pianificata, giusto? Ed è lì che casca l’asino, come ho detto, Voldemort non l’avrebbe MAI voluto. A mio parere questa scelta ha snaturato completamente il personaggio, e snaturare Voldemort vuol dire dare un calcio nei bolidi a tutti i libri, a ciò che Voldemort è davvero. La sua essenza, il suo essere com’è, sta alla base di tutta la storia di Harry Potter. Io credo, ed è un mio parere visto che non ho fonti, che la mano della Rowling ci sia poco in tutta l’opera. Penso che abbia messo due o tre paletti, e poi abbia dato libera scelta agli altri autori. Perché una persona che conosce davvero Voldemort e l’ha capito, non avrebbe mai snaturato così tanto il personaggio.

Se non altro se il suo piano fosse stato mettere al mondo un figlio che avrebbe dovuto vendicarlo o farlo tornare o continuare la sua strada, avrebbe messo al mondo un esercito di figli! Vi immaginate una decina di mini-Voldemort in giro a far razzie. Anzi forse ne avrebbe fatti 7, che poi ti rimanda al ragionamento degli Horcrux. Più certezze di farcela. Per questo io credo che lui non avrebbe mai voluto un figlio.
Il tocco di classe è che la ragazza si trasforma in un non-ho-ben-capito-cosa con le ali… A volte ho avuto l’impressione che fosse una fan-fiction un po’ trash.

Un’altra cosa che mi ha fatto storcere il naso è il trattamento riservato a Cedric Diggory. La casa di Tassorosso ha ben pochi rappresentati di spicco. Conosciamo Tonks, Cedric, la Sprite e qualcuno di quelli uniti all’ES, giusto? Forse è anche per questo che la casa è snobbata da molti. E allora tu pensi bene di svilire uno dei pochi rappresentanti di questa casa. Cedric è stato scelto dal Calice di Fuoco per rappresentare la scuola al Torneo Tremaghi, quindi si suppone abbia un certo valore, delle qualità, spirito, cuore. Però nel momento in cui il ragazzo fa una figuraccia al Torneo, diventa cattivo e diventa Mangiamorte. No, SERIAMENTE? Ah si, e uccide anche Neville… Aspetta…COSA? No ma grazie eh…
Mi spiegate il senso? Credo sia fuori dal personaggio, o almeno da quello che sappiamo. E poi mi è sembrato proprio di cattivo gusto sinceramente. Cedric Diggory è la prima vera morte che affrontiamo e viviamo. E ciò che ci apre gli occhi su tutto, ed è per noi l’inizio della vera guerra che si andrà a combattere fino alla fine dei libri. Vederlo così per me è stato avvilente.

Sperando ancora che sia una trollata… A voi i commenti!

*Summer *

Ti potrebbe interessare anche...

J.K. Rowling: “C’è una scintilla di bontà in Draco Malfoy”

Come era stato preannunciato, la Rowling ci ha fatto un altro regalo di Natale, pubblicando su Pottermore un lungo testo dedicato a Draco Malfoy, corredato da alcuni suoi pensieri a riguardo. Il testo è molto interessante, perché raccontandoci tutta la storia di Draco, scopriamo ancora una volta quanto la Rowling abbiamo definito fin dei minimi particolari i risvolti caratteriali dei suoi personaggi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.