Harry Potter and the Cursed Child

Harry Potter and the Cursed Child, un trionfo di premi

Quella che sembrava essere nata come una piccola parentesi potteriana si sta trasformando nell’evento teatrale del secolo: Harry Potter and the Cursed Child non smette di stupire critica e audience, e si aggiudica i premi più prestigiosi.

Dopo la sensazionale vittoria di 8 premi su 11 nomination agli WhatsOnStage Awards 2017 come Miglior Attore in uno Spettacolo Teatrale (vinto da Jamie Parker nei panni di Harry), Miglior Attrice Non Protagonista in uno Spettacolo Teatrale (vinto da Noma Dumezweni nel ruolo di Hermione), Miglior Nuovo Spettacolo, Miglior Scenografia, Migliori Luci, Miglior Video e Miglior Regia (consegnato a John Tiffany), Harry Potter and the Cursed Child si prepara a stupire la platea con un’altra carrellata di nominations.

Gli Olivier Awards, sono il riconoscimento teatrale più importante del Regno Unito. Spettacoli come Billy Elliot, Hairspray e Sweeney Todd si sono aggiudicati in passato un numero cospicuo di premi, e solo Hairspray aveva raggiunto ben 11 nomination. Questo, prima di Harry Potter and the Cursed Child.

Lo spettacolo ha infatti raggiunto la quota di 11 nomination, nelle categorie:

  • Miglior Spettacolo
  • Miglior Regia (John Tiffany)
  • Miglior Attore Protagonista (Jamie Parker, Harry)
  • Miglior Attrice Non Protagonista (Noma Dumezweni, Hermione)
  • Miglior Attore Non Protagonista (Anthony Boyle, Scorpius Malfoy)
  • Miglior Suono
  • Miglior Scenografia
  • Miglior Musica
  • Miglior Coreografia
  • Migliori Costumi
  • Miglior Nuovo Spettacolo

Il 9 aprile si terrà la cerimonia di premiazione al Royal Albert Hall, e scopriremo se riuscirà a battere il record di Olivier Awards attualmente detenuto da Mathilda the Musical (che ne ha vinti addirittura 7). Inoltre, Sir Kenneth Branagh (che ha dato il volto a Gilderoy Allock) sarà presente per ricevere un premio speciale.

Lo spettacolo approderà poi a Broadway, dove sono già iniziati i provini per il nuovo cast. Lo stesso avverrà tra quattro mesi per la versione britannica: John Tiffany ha già confermato che alcuni degli attori attuali non saranno presenti nella nuova stagione (tra cui Anthony Boyle), mentre altri vedranno rinnovato il loro contratto e continueranno ad interpretare i personaggi di un sequel che, tutt’oggi, divide i potteriani di tutto il mondo.

Ti potrebbe interessare anche...

J.K. Rowling: “C’è una scintilla di bontà in Draco Malfoy”

Come era stato preannunciato, la Rowling ci ha fatto un altro regalo di Natale, pubblicando su Pottermore un lungo testo dedicato a Draco Malfoy, corredato da alcuni suoi pensieri a riguardo. Il testo è molto interessante, perché raccontandoci tutta la storia di Draco, scopriamo ancora una volta quanto la Rowling abbiamo definito fin dei minimi particolari i risvolti caratteriali dei suoi personaggi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.