I registi di Harry Potter (1/4): Chris Columbus

Molto amato dai fan di Harry Potter, Chris Columbus è il regista che ci ha introdotto nella magia dei film tratti dal capolavoro dei J.K.Rowling. Portano la sua firma infatti, Harry Potter e la pietra filosofale (2001) e Harry Potter e la camera dei segreti (2002).
Appassionato di fumetti il giovane Chris cresce nell’Ohio, negli Stati Uniti, dove per anni sogna di diventare un disegnatore per la Marvel Comics. Ma c’è un film che lo incanta e lo indirizzerà in modo definitivo sulla strada del cinema: questo film è Il Padrino di Francis Ford Coppola, ormai un classico del cinema mondiale. 
Chris è nato nel 1958, ed è quindi molto giovane che comincia a lavorare a grandi livelli. Inizia come sceneggiatore, in film per ragazzi di grande successo come Gremlins (1984) e I Goonies (1985).

Già in questi lavori emerge il talento del futuro regista di Harry Potter, entrambi i film infatti sono tuttora molto amati; in particolar modo I Goonies è considerato dalla critica come un vero gioiello. Dello stesso periodo è la sceneggiatura di Piramide di Paura.
Inizia la sua carriera dietro la macchina da presa al comando di Tutto quella notte (1987), una commedia avventurosa. Ma è con Mamma ho perso l’aereo (1990) che arriva il successo mondiale. Il celebre film è una commedia per famiglie molto divertente e molto amata dai bambini. Il successo continua con lavori dello stesso calibro quali Mamma ho riperso l’aereo (1992) e Mrs Doubtfire  (1993). In questi tre film iniziali emerge una caratteristica fondamentale di Chris Columbus, ovvero la sua capacità di lavorare con attori bambini e di far emergere il loro talento. La scelta della Warner su di lui fu sicuramente influenzata da questa sua capacità.
I lavori successivi non ebbero lo stesso successo ma furono comunque tutti di qualità e sempre caratterizzati da un ottimismo alla Steven Spielberg. In ordine seguirono Nine Months (1995), commedia romantica con Hugh Grant,  Nemicheamiche (1998) con Julia Roberts e L’uomo bicentenario (1999), film fantasy con Robin Williams.
Nel 2001 fu il momento di Harry Potter.
La Warner scelse un regista che sapeva capace di sbancare i botteghini di tutto il mondo (Vedi Mamma ho perso l’aereo), capace di lavorare in modo egregio con attori bambini, ma anche di un regista esperto di cinema per un pubblico di giovani e giovanissimi.

I primi due film di Harry Potter sono tuttora quelli che meglio riflettono la magia presente nei libri. La migliore Hogwarts e la sua atmosfera magica è sicuramente quella di Chris Columbus.

Ti potrebbe interessare anche...

J.K. Rowling: “C’è una scintilla di bontà in Draco Malfoy”

Come era stato preannunciato, la Rowling ci ha fatto un altro regalo di Natale, pubblicando su Pottermore un lungo testo dedicato a Draco Malfoy, corredato da alcuni suoi pensieri a riguardo. Il testo è molto interessante, perché raccontandoci tutta la storia di Draco, scopriamo ancora una volta quanto la Rowling abbiamo definito fin dei minimi particolari i risvolti caratteriali dei suoi personaggi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. “primi due film di Harry Potter sono tuttora quelli che meglio riflettono la magia presente nei libri. La migliore Hogwarts e la sua atmosfera magica è sicuramente quella di Chris Columbus”.
    ho voluto riportare la frase dell’articolo perché la condivido pienamente e non ho mai compreso il motivo perché anche x gli altri film non è stato scelto Columbus.

  2. Ciao anna, anche per me la Hogwarts del primo film è la migliore. Anche quella del Prigioniero di Azkaban mi piace, ma i primi due film era proprio come leggere i libri.
    Da quel che solo, Columbus ha rinunciato a dirigere i successivi film (ma nel terzo è rimasto per la produzione), per avere più tempo da dedicare alla famiglia. La sua carriera era già lunga! 😉

  3. Anche a me sono piaciuti moltissimo i primi due film e, delusa dal terzo, poi ho smesso di vederli… E’ questo il peccato di avere saghe lunghe…essendo film impegnativi i registi spesso non possono dirigere tutti i film, purtroppo…

    1. A me per esempio non mi fanno impazzire i primi due ma preferisco quelli dal terzo in poi. Gusti.

Ti sei perso?

Forse ti occorre una mappa!



Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
Accedi o registrati per visualizzare la Mappa del Malandrino.